Primo approccio con i segnali stradali...

 

 

Educazione stradale

 

 

È statisticamente provato che i bambini a differenza dei grandi hanno un senso del pericolo diverso rispetto a quello percepito dagli adulti.
La loro incoscienza e poca esperienza di vita non gli permettono di prevenire un determinato pericolo, in questo caso, l’arrivo di una ipotetica autovettura durante l’attraversamento pedonale.
C’è anche da dire che l’altezza ridotta di un bambino limita il panorama visivo ostacolando l’arrivo di un qualunque mezzo di trasporto che puo’ svoltare all’improvviso dietro un qualsiasi angolo della strada.
Abbiamo quindi deciso di insegnare ai bambini in modo semplice perchè no, divertente, alcune norme stradali importanti da rispettare soprattutto per coloro che si prepareranno ad andare alla scuola materna.
Inizieremo con una storia inventata dalle insegnanti come “il coniglio che va a stare in città’”che ha come protagonista un coniglio bianco, il quale decide un giorno di lasciare la campagna, per andare a vivere nel caos della città senza sapere rischi e pericoli che ella racchiude. Seguirà mano mano l’illustrazione dei segnali  stradali nonchè le rispettive norme.
Tutto questo per far si che il piccolo si immedesimi nel protagonista ripetendo così azioni e regole che il coniglio ha acquisito dalla sua esperienza nella metropoli.